Ago 302011
 

Buongiorno amici!

Siamo,bene o male,ritornati tutti alla normalità,tra frenesia e stress e già stiamo pensando a quanti giorni mancano alle prossime vacanze…

Ci vorrà un po’ per riprendersi del tutto ma già ho qualche consiglio pronto per rendervi la giornata un po’ meno pesante.

Se non avete il tempo per preparare un bel pranzo,ma non volete rinunciare a mangiare un bel piatto di pasta in quell’oretta che avete di pausa pranzo ecco qui una ricetta facilissima che con meno di 15 minuti vi farà leccare i baffi.

Ingredienti:

100 gr di penne rigate
3 peperoni,rossi,gialli e verdi
1 porro
3 gr di erba cipollina
olio extravergine d’oliva
sale,pepe

Tempo: 14′
Difficoltà: Facile

Preparazione:
Tagliate il porro e fatelo rosolare per circa 3 minuti in una pentola con un filo di olio. Aggiungetevi i peperoni tagliati a listarelle sottili aggiustando di sale e pepe,fate cuocere per circa 10′ sfumate con un bicchiere d’acqua ( in questo modo si formerà la cremina).
In abbondante acqua cuocete le penne e quando saranno al dente passatele nella pentola con i peperoni e iniziate a mantecare con altrettanta acqua di cottura fino a quando il tutto non si sarà ben addensato.
Servite caldo con un po’ di erba cipollina.

Bon Appetìt

visto come è semplice? certo non sarà proprio una ricetta light,ma di certo sarà buona da gustare!!

Ago 292011
 

Buongiorno a tutti!

Stamattina la mia proposta settimanale è dedicata al mondo femminile e in particolar modo alla bomboniera per la Laurea.

Si stanno per aprire le sessioni autunnali o straordinarie di laurea e,non avendo avuto modo di cercare qualsiasi voglia bomboniera,a causa dello stress da preparazione/studio tesi,scommetto che vi starete barcamenando nella scelta di un qualcosa che possa andar bene come ricordo dei vostri studi…Vero?

Non preoccupatevi,la soluzione,noi di bombonierashop,ve la serviamo su di un vassoio d’argento.

Infatti dal 25 al 31 Agosto 2011 uno sconto si presenta ai vostri occhi su una graziosa bomboniera per laurea ragazza:

Una piccola laureata posta su di una comoda base in resina dipinta.


Un ottima soluzione per chi non ha tempo da perdere,deliziosa,con un tocco di argento e rosso,colori tipici della laurea,da poter abbinare con un tulle rosso con confetti a scelta e bigliettino…ma dico che volete di più? 🙂

Ve lo dico io… per ottimizzare ulteriormente i tempi,il nostro shop vi offre,inoltre,l’opportunità di confezionare apposite torte bomboniera a seconda dei vostri invitati,complete di tutto,così non dovrete neanche cimentarvi su come presentare la vostra bomboniera:

Affrettatevi,come avete notato lo sconto dura ancora pochi giorni,giusto il tempo di ordinarli,e farli recapitare comodamente a casa vostra.

 

Ago 282011
 

Buondì!

stamattina mi sono alzata prestissimo per il caldo che faceva,ragazzi questi ultimi giorni di vacanza stanno lasciando il segno,mai provato un caldo simile!

Mi sono messa davanti al pc e ho pensato subito a voi e a come potevo tirarvi su il morale con una simpatica barzelletta Domenicale che almeno per un po’ non ci fa pensare a quest’afa che ti toglie il respiro!

 

Un dentista sta compilando una breve cartella clinica di un nuovo paziente. Così si rivolge all’assistito e domanda: “Apparecchio?”.

“No, grazie, già mangiato…” risponde lui.

Ago 272011
 

Buongiorno amici lettori!

Oggi è un giorno di partenza per me,l’ultimo week end di quiete prima della tempesta!

Oramai tutto sta lentamente tornando alla normalità,negozi,bar,le città si ripopolano a poco a poco,il traffico ritorna,veramente quello sembra non essere andato per niente in vacanza!

Tra un po’ riapriranno anche le scuole e un altro anno ricomincerà con le sue difficoltà o meno!

Beh dopo questo breve,ma intenso excursus,dopo aver lasciato un po’ di malinconia alle spalle ricarichiamoci e tiriamo su il morale con un po’ di musica!!

Questo Sabato ho in mente qualcosa che fa proprio al caso nostro…è di qualche anno fa,ma a me piace da morire,ricordo che l’ascoltavo da mia nonna,come una sorta di rito,mi aiutava a salutare le vacanza estive con tutte le su stranezze,conoscenza,amicizie…e introdurmi al nuovo anno che stava per iniziare!
E’ dei Green Day: Wake mie up when september ends

Ago 262011
 

Buongiorno cari amici!

Ieri sera girando in rete,mi sono imbattuta in alcune foto che hanno veramente dell’incredibile!

Combattuta se credere o meno a quello che vedevo,mi sono messa alla ricerca di informazioni che potessero avvalorare alcuna verità,e sorprendentemente mi sono dovuta ricredere: era tutto vero!

Secondo voi possono esistere animali di questo genere o sono solo il frutto di fotomontaggi?

A quanto pare esistono davvero! Chiamateli scherzi della natura o meraviglie,questi animali sono nati di recente e già hanno fatto scandalo per la loro,come dire,stranezza!

Eccone alcuni esempi:

 

– Il primo è stato chiamato Cincillà tre topi,rientra nella famiglia dei roditori ed è una scoperta del Perù,il suo pelo è un misto tra bianco e nero e dall’aspetto assomiglia ad un criceto.

 

 

 

– Il secondo ha un nome un po’ particolare: Aye-Aye,è un incrocio tra un pipistrello e un topo e,a dir la verità ha un aspetto alquanto bruttino!fa parte della famiglia dei lemuri del Madagascar e si pensa che proprio lì sia divenuto una sorta di porta fortuna

 

 

– Il Goliath è un gigantesco ragno che addirittura è in grado di mangiare uccelli. Particolarmente aggressivo,se disturbato emette un suono acuto molto fastidioso.

 

 

 

– Nella grande Barriera corallina è stato scoperto un vermiciattolo di colore azzurro,che per la sua strana forma è stato chiamato Verme ad albero di Natale!

Ago 242011
 

 

Un paio di mesi fa mia sorella regalò un piccolo Bonsai a mia madre,regalo molto gradito,ma che ben presto si è rivelato un vero e proprio dispiacere!.
Nonostante,infatti,i consigli del fioraio su come potersi prendere cura di questa deliziosa pianta,sono bastate poche settimane a farla seccare completamente.
Sapevamo che il Bonsai è una pianta estremamente delicata,da accudire come se fosse una bambino,ma non pensavamo sinceramente ad una così tragica sconfitta.

Per questo,ho deciso di raccimolare qua e la alcune informazioni su come poter cercare di mantenere invita un bonsai,in modo tale che,se mai la mia piccola piantina dovesse riprendere “conoscenza” sarò preparata in merito.

L’Irrigazione:
L’irrigazione del bonsai è un momento assai delicato,sembra banale come operazione,ma in realtà è una vera e propria arte curativa con i suoi tempi e i suoi prodotti.
Nella cura del bonsai,come del resto per tutte le piante,bisogna tener presente che: un eccesso di acqua può causare problemi di marciume alla pianta,come del resto una carenza d’acqua può,inversamente causare secchezza,quindi ingiallimento delle foglie.
Per questo è importantissimo valutare con estrema perizia il momento e il bisogno d’acqua che la pianta ha.

Esistono diversi metodi per ottenere una giusta irrigazione:

-Irrigazione a pioggia: l’acqua cade dall’alto in basso,come una pioggerellina e bagna prima la chioma poi il terreno,apportatone,quindi,una quantità limitata ma ideale,inoltre la chioma è ricca di sali minerali che scivolano dalle foglioline al terreno.

-Immersione: Si immerge fino in fondo il vaso,senza bagnare le foglie,in questo modo si è sicuri che tutto il terreno abbia ricevuto acqua. Questa operazione è consigliabile ogni tanto

-Nebulizzazione: Si nebulizza,con uno spruzzino la pianta,ma bisogna fare attenzione al terreno che sicuramente si bagnerà,ma non è detto che sia sufficiente alla pianta.

Questi sono solo alcuni dei metodi di innaffiamento del bonsai che naturalmente richiedono un tempo di attivazione,preferibilmente la mattina presto o la sera in modo che la temperatura sia fresca al punto giusto.
L’irrigazione deve essere abbondante,deve cioè fuoriuscire un po’ d’acqua al di fuori del vaso e ripetere l’operazione più volte,se il terriccio non è bagnato.

Alcuni cenni storici:

La storia del Bonsai ha origini misteriose e antichissime,molto probabilmente è collocabile in Oriente,precisamente in Cina. I primi Bonsai erano nati con scopo erboristici ed erano curati dai monaci cinesi

Questi monaci,però costretti a fuggire da continue persecuzioni, iniziarono a portare con sé, a dorso di mulo, questi vasi contenenti le loro erbe officinali ed alimentari,esportandole così inconsapevolmente in Giappone.

Si testimonia che nel 1644 un impiegato cinese, che abitava nella signoria Mandschu in Cina, fuggì in Giappone portando con sé tutta la letteratura che aveva raccolto sul Bonsai. Ciò influenzò non poco l’arte Bonsai in Giappone, dando un notevole contributo con quei documenti.

Una leggenda racconta che un Samurai molto povero ricevette in pieno inverno la visita inaspettata di uno Shogun che viaggiava in incognito per questioni fiscali. Poiché era in assoluta povertà e non possedeva neanche una tavoletta di legno per accendere un fuoco per rinfrancare il viaggiatore, il Samurai non esitò a sacrificare i suoi 3 preziosi bonsai: un albicocco, un pino e un ciliegio.  Ciò fa capire la misura esatta della preziosità del Bonsai e del valore simbolico che assumeva per chi lo possedeva.

 

Inizialmente quest’arte fu riservata alla classe dominante feudale e a quella religiosa. Per molto tempo oltre al perfezionarsi delle tecniche, quest’arte si è andata sempre più perfezionandosi,sia nella forma delle piante sia nei vasi. Le piante divenivano sempre più curate e i vasi divenivano invece sempre più sobri, eleganti, raffinati sia nelle forme che nei colori .

In Giappone  il Bonsai è stato ufficialmente riconosciuto come arte nel 1935.

 

Ago 232011
 

Ingredienti:

6 melanzane
1 mozzarella fiordilatte 200 gr circa
100 gr di parmigiano reggiano
400 gr di salsa di pomodoro
basilico,aglio
sale,pepe,olio extravergine d’oliva

Tempo: 40′
Difficoltà: facile

Preparazione:
In un grande pentolone,mettete a soffriggere l’aglio insieme all’olio e una volta imbiondito,non eccessivamente,aggiungetevi il pomodoro e il basilico, fatelo cuocere per un bel po’,dovrà risultare molto corposo.
Prendete una padella antiaderente e iniziate a grigliare le melanzane tagliate sottili per orizzontale.
Una volta cotte sistematele in ordine su di un piatto,a parte prendete la mozzarella e iniziatela a tagliare in piccoli pezzettini.
In tegame,iniziate a disporre un mestolo di salsa di pomodoro,le melanzane,fino a ricoprirne tutto il fondo,la mozzarella,il parmigiano e di nuovo il pomodoro. Procedete così,a strati,fino a quando arrivati in superficie,ricoprirete il tutto con un bel mestolo di pomodoro e una manciata di parmigiano per far si che in forno si formi la crosticina.
Fate cuocere per 30′ circa in forno a 150°. Servite caldo.

 

Bon Appetìt

Questa ricetta è,per noi partenopei,”abbastanza” light perché dovete sapere che oltre al parmigiano,alle melanzane,alla mozzarella,possono essere aggiunti altri ingredienti atti ad arricchire ulteriormente il pasto,e possono essere: scamorza,prosciutto,la salsa di pomodoro invece che semplice,fatta alla bolognese,i funghi..insomma mangi un piatto di questa parmigiana e avrai riserve di cibo per il restante mese!ah!!

Ago 222011
 

Buongiorno cari amici!

Oggi sarà proprio una giornata di quelle da togliere il fiato. Fa un caldo esagerato e già sono in piedi con la speranza di trovare un po’ di refrigerio mettendo in funzione un bel grosso ventilatore!

Sarà l’ inizio della settimana più calda di quest’estate strana,speriamo solo che non duri tanto,altrimenti il ritorno alla normalità sarà veramente stressante!

 

Ma bando alle ciance,sono qui,sul mio blog per annunciarvi,come ogni Lunedì la mia proposta settimanale.

Quest’oggi mi sono lanciata sulla classica bomboniera da matrimonio o se vogliamo anche ottima idea da regalare ai testimoni:

Un elegantissimo Porta candela in cristallo e metallo argentato!

Una vera sciccheria! Un regalo che lascerà tutti col fiato sospeso,non solo per la sua bellezza,ma anche per la raffinata scelta dei dettagli che rendono questo articolo unico!

Ancora per qualche giorno potrete trovare questo pezzo ad un incredibile sconto del 50%

Non perdete tempo…andate sul nostro sito www.bombonierashop.com

Ago 212011
 

Buongiorno cari amici!

Non so dalle vostre parti come sia il tempo quest’oggi,ma qui a Roma si boccheggia per il caldo che fa! Già stamattina alle 7.20 non si respirava più dall’afa che c’era.

Non so se magari una bella giornata al mare sia l’ideale a questo punto,io direi meglio una passeggiatina tra le fresche montagne,magari con un bel maglioncino di filo sulle spalle e pantaloni lunghi!

Orbene,prima di iniziare questa meravigliosa ultima giornata di vacanza,ho deciso di “rinfrescarvi” con la mia barzelletta Domenicale,nella speranza che riuscendo a strapparvi anche mezzo sorriso,non pensiate al caldo!

Un giocatore di golf colpisce la pallina e questa schizza via scomparendo fuori del campo. Poco dopo compare il direttore del club: “Ma lo sa che cosa ha combinato? La pallina e’ uscita dal campo colpendo in un occhio un ciclista che ha perso il controllo della sua bici finendo sotto una macchina”. “Oh, mio Dio e ora cosa faccio?”. Ma il direttore del club continua: “Ma non e’ finita qui. L’auto dopo aver travolto il ciclista e’ uscita fuori strada schiantandosi contro un albero: 4 morti!”. “Oh, mio Dio e ora cosa faccio?”. E il direttore continua ancora: “Ma non e’ finita qui. Un autobus, per evitare l’auto e’ precipitato dalla scarpata: 62 morti!”. “Oh, mio Dio e ora cosa faccio?”. E il direttore continua: “E non e’ finita qui: nel fondo della scarpata c’e’ la ferrovia; in quel momento passava il treno che e’ deragliato: 150 morti!”. “Oh, mio Dio e ora cosa faccio?”.

E il direttore del club: “Beh, cerchi di tirare meno forte!”.

Ago 202011
 

Buongiorno carissimi amici!
Stamattina già alle 6 di mattina ero sveglia…eh si!
Uno di quei pochi giorni che potevo dormire,è stato bruscamente interrotto dalla sveglia di mia sorella che,invece di scegliere come suoneria il dolce canto di uccellini,o,non so,le onde del mare o una leggera musica classica,ha preferito Shakira e la sua nuova canzona “Rabiosa”.

Non potendo fare altrimenti che alzarmi,ho deciso,invece di arrabbiarmi prontamente con la “povera” sorella,ho deciso di prendere la “palla al balzo” e proporla come mia canzone del sabato.
A dir la verità non è male,con questo ritmo latino ti fa ancheggiare quà e là,involontariamente,mentre l’ascolti.

A voi non fa questo effetto? Intanto ascoltatela e poi ditemi se non fa ballare anche voi!
A proposito…Ma di questo nuovo look di Shakira,che in questo video la vediamo con tanto di caschetto nero,che ne pensate,non è bellissima lo stesso?