Il colore della memoria

 Leggere è il cibo della mente  Commenti disabilitati su Il colore della memoria
Mag 312012
 

Salve amici

Oggi Giovedì lo dedichiamo alla scoperta di un libro che ho letto, ed ho trovato accattivante, e poi ha una marcia in più, poichè è ambientato nella città che amo, Barcellona.

Il colore della memoria

Un’avvincente saga familiare, una storia sulla vita e il tempo che scorre.

Trama:

Tutto ha inizio nella Barcellona anni  trenta, e con più precisione tra le gallerie d’arte, dove Amedeo Lax, protagonista delle cronache mondane  non meno che di quelle artistiche è marito infedele di Teresa, che un giorno esasperata dai continui tradimenti del marito decide di lasciarlo. Il celebre pittore, prima che tutto ciò accada, riesce a imprimere il ricordo della moglie su un affresco superbo, fatto di luci intense e contrasti imprevisti, che nella sensualità del tratto nasconde un’oscurità indecifrabile.

Quasi ottant’anni dopo, l’esperta d’arte Violeta Lax, nipote di Amadeo, riceve un misterioso invito da una sconosciuta signora italiana che afferma di avere importanti notizie da comunicarle. Incuriosita, Violeta decide di incontrarla, ma prima vuole fermarsi a Barcellona per visitare la casa di famiglia, ormai in stato di abbandono, e ammirare per l’ultima volta l’affresco realizzato da suo nonno prima che venga rimosso. Inizia così per Violeta un viaggio nel tempo sulle tracce della storia familiare, lungo i vicoli e le strade eleganti di una Barcellona scintillante e piena dell’energia irrefrenabile dell’inizio del Novecento; lungo le fortune e le disgrazie dei Lax, segnate dall’arte di Amadeo, genio crudele che interpreta nelle sue opere tutta l’inquietudine, la brama di certezze e la brutalità della nuova epoca. E un viaggio in un passato che custodisce una Storia fatta di gesti quotidiani e sublimi, di delitti e di passioni indimenticabili.

La storia è davvero avvincente, già  dall’inizio, in cui Violeta riceve una mail dall’Italia, che riguarda sua madre che e che appunto sta a Como, e i suoi nonni (probabilmente i protagonisti Amedeo e la moglie) stavano in Spagna, mentre lei vive a Chicago…

La lettura del romanzo di Care Santos presenta molte sfaccettature: c’è un mistero da scoprire (è proprio vero che la dolce e bionda Teresa è fuggita per raggiungere un amante nel 1936?), e dopo di questo, ce n’è un altro: come mai Amadeo Lax è stato a lungo lontano da Barcellona, per tutta la durata della guerra civile?
Ci sono poi i molti personaggi di questa saga famigliare: l’originale madre di Amadeo; Juan Lax che odiava suo fratello Amadeo anche dopo aver preso gli ordini; la sorella preferita di Teresa; il presunto amante di Teresa; la balia Concha; le varie servette e le sgualdrine con cui se la spassava Amadeo. Per arrivare ai nostri tempi, con Violeta e suo padre, il figlio di Amadeo Lax. Soprattutto c’è la storia di un grande artista che si rivela un uomo deludente. C’è Barcellona, infine, quella dei trionfi di Gaudì e del risveglio indipendentista, la città con le sue Ramblas che, agli inizi del ‘900, passa dalle carrozze alle automobili e che vanta splendide case abitate dalla ricca borghesia.

Beh aspettatevi di tutto…nel frattempo in attesa che lo compriate, ecco un estratto della prima pagine.

Buona lettura

“Aveva appena smesso di piovere quando si sentirono dei passi energici al piano di sotto. Teresa riconobbe all’istante la camminata del marito, evidentemente appena rientrato in casa. Come sempre, il suo aspetto sarebbe stato elegante e impeccabile. I primi tempi si chiedeva dove si agghindasse a quel modo fuori casa o chi lo rasasse con tanto scrupolo. Poi la reticenza del marito e una certa consapevolezza del pericolo la convinsero a rinunciare alle spiegazioni. In fin dei conti, come sua sorella Tatin le aveva detto poco prima delle nozze, “una donna fortunata è quella che non chiede e a cui non viene chiesto. E un buon marito quello che paga le fatture e non dà fastidio.”

 

Cenni sull’autrice

Care Santos è nata a Mataró, Barcellona. Dopo gli studi in Giurisprudenza e Filologia ha iniziato la sua carriera come giornalista. Ha fondato e diretto l’Associazione giovani scrittori spagnoli; tiene regolarmente laboratori di scrittura in Spagna e in America e firma articoli di critica letteraria per il quotidiano El Mundo. Ha pubblicato sei romanzi, sei raccolte di racconti e due volumi di poesie; ha vinto moltissimi premi letterari.

Peter Carl Fabergé

 news  Commenti disabilitati su Peter Carl Fabergé
Mag 302012
 

Buonasera amici

oggi  mi è toccato anche lo straordinario, e sono stanchissima…però appena entrata in internet mi è apparso il doodle di google  con questa immagine per me bellissima (perchè le trovo meravigliose), le uove (gioielli) del gioielliere russo Peter Carl Fabergé… ma andiamo per gradi.

 

 

 

Fabergé era un gioielliere russo vissuto tra il XIX e il XX secolo, che inventò le cosiddette Uova di Fabergé, dei gioielli a forma di uovo, fatti d’oro e altri materiali preziosi, molto apprezzate dagli zar di Russia.

 

 

Queste uova, ufficialmente prodotte dal 1885 al 1917 dalla sua gioielleria di San Pietroburgo,  potevano essere di varia grandezza: c’erano quelle piccole, da appendere magari a una catenina al collo (ho trovato in giro che una

cosa del genere l’ha fatta Liz Taylor)

e ce n’erano anche di molto più grandi, anche della grandezza di un uovo di Pasqua, che sono poi quelle più famose e che vengono chiamate “imperiali” perché ideate nel 1885 su commissione dell’allora zar di Russia Alessandro III.

 

 

Vanno dai carillon, a quelle ripiene, a quelle impreziosite come meglio non si può, ce n’è insomma per tutti i gusti, godetevi questa carrellata, che vi posto.

 

 

Spero vi siano piaciute, almeno la metà di quello che piacciono a me.

Buonanotte e viva le uova di fabergé

Il popolo che dorme di più

 news  Commenti disabilitati su Il popolo che dorme di più
Mag 292012
 

Buon Giorno a tutti!

Stamattina mi sono svegliata con un gran mal di testa,non ho per niente chiuso occhio!!!

Allora,data la sveglia anticipata,mi sono messa alla ricerca di una spiegazione o di una curiosità circa le buone abitudini del sonno,e guardate un po’ cosa o scoperto!

Secondo una ricerca condotta dall’OCSE (organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) su 30 paesi del mondo,dagli USA all’Europa,all‘Australia,i cugini dell’Oltralpe hanno totalizzato ben 530 minuti,ossia poco più di 8 ore di

Nella lunga lista,al secondo posto si piazzano gli Stati Uniti con 518 minuti,seguiti dagli spagnoli e Neozelandesi.

 

Per noi invece la posizione in graduatoria non è delle migliori,ma neanche la peggiore devo dire: Sembrerebbe che gli Italiani dormano veramente poco,stanziandosi al 13 posto in classifica con 498 minuti di sonno.

 

E Rullo di Tamburi!!!!,pensate un po’ il paese con gli “occhi sempre aperti” è la Corea,sono in continuo movimento,giorno e notte,non si fermano mai!!

 

Ma attenzione: Dormire fa bene!!!,soprattutto per i neonati e molte ricerche lo confermano,infatti un buon sonno sembrerebbe permettere l’aumento della crescita in lunghezza,insomma si diventa dei gran “fustacchioni”

Mentre,poveri i Coreani,in questo caso…..chi dorme poco, sembrerebbe che mangi di più,lo afferma una ricerca condotta alla Bristol University….

beh del resto bisogna pur impiegare il tempo no??

 

bombonierashop.com:Una miniera d’occasioni d’oro

 Bomboniera della settimana  Commenti disabilitati su bombonierashop.com:Una miniera d’occasioni d’oro
Mag 282012
 

Buongiorno a tutti!

Ma siamo a maggio,anzi giugno oramai,o è ancora marzo il mese pazzerello?

Ieri un sole da spaccare le pietre,ottimo per una giornata al mare,oggi nuovamente pioggia e freddo!!non si capisce più nulla!!

Beh….pensiamo a noi…altrimenti ti viene il nervoso…ahh!!

Buon Lunedì a tutti,come ogni inizio settimana,oramai è un rito da più di un anno,aggiungere alla mia rubrica settimanale,la bomboniera “preferita”,una bomboniera speciale,la più venduta,la più utile,la migliore per rapporto qualità prezzo….

La settimana scorsa ho fatto un accenno al nostro reparto bomboniere solidali,delle piccole meraviglie realizzate da mani “abili”,un modo per contribuire,seppur in piccolo alla vita di persone “speciali”.

Oggi invece voglio proporvi qualcosa di veramente carino e che penso faccia al caso vostro…o meglio ai vostri portafogli…

Nella home del nostro sito,troverete un’intera pagina dedicata alle nostre offerte,sono torte bomboniera per comunione e battesimo,scelte appositamente per voi e messe in vendita con uno sconto davvero incoraggiante!

Sono diverse,per gusti e occasioni,ma tutte molto,molto belle…

Sono in formula “torta bomboniera” quindi già confezionate e allestite “ad hoc”,pronte per essere adagiate su di un tavolo ed esposte alla presenza degli invitati,complete di tutto,o quasi,mancano solo i bigliettini che naturalmente dovrete scegliere a vostro gusto e piacimento,per arricchirli e dargli quel tocco di personalità in più.

Sono delle occasioni ad offerta limitata,fino al 31 Maggio,ma del resto non ci vuole mica tanto a prenotarle…sono così belle che basta un clic e il gioco è fatto!!!

Potete qui ammirarne qualcuna,ma non voglio svelarvi altro,così vi verrà voglia di “catapultarvi sul nostro sito

Crostata di frutta fresca

 Marta's kitchen  Commenti disabilitati su Crostata di frutta fresca
Mag 272012
 

Buongiorno e Buona Domenica!

Lo so,stamattina vi aspetterete una simpaticissima barzelletta,e invece….no!!

Questa Domenica di sole non può che iniziare con una sveglia posticipata e una ricca colazione in famiglia,tutti insieme appassionatamente!!ehh!!

Per chi non avesse ancora consumato,caffè,cappuccino e delizie appena “sfornate”,ecco,tutta per voi una buonissima,ma che dico,straordinaria ricetta di una Crostata alla frutta!

Cosa c’è di meglio di una morbida pasta frolla,arricchita da tanta frutta fresca e salutare??

Allora ecco a voi la ricetta per prepararla!!

Ingredienti:

300 gr. circa di farina 00
150 gr di zucchero
150 gr di burro a temperatura ambiente
1 uovo e un tuorlo
1 cucchiaino di lievito

Per la crema

1/2 litro di latte
75 gr di farina
4 tuorli
100 gr di zucchero
la scorza di 1/2 limone

Farcitura

200 gr di fragole
1 kiwi
3 fette di ananas sciroppato
1 pesca

Preparazione

Mescolate il lievito alla farina, aggiungete il burro morbido a pezzetti e mescolate.
Aggiungete lo zucchero facendo una conca al centro del composto. Aggiungere l’uovo ed il tuorlo amalgamando fino ad ottenere una pasta morbida ma non appiccicosa.
Far riposare in frigo per mezz’ora,avvolta in una pellicola.
Preparate la crema pasticcera.Portare ad ebollizione il latte con la scorza di limone.Nel frattempo sbattere con le fruste in un recipiente il tuorlo, lo zucchero e la farina.Versate un pochino di latte caldo nel composto, levare la scorza di limone, mescolate continuate a versare tutto il latte.Rimettere la crema pasticcera sul fuoco a fiamma bassissima e lasciare per due o tre minuti, mescolando continuamente per non fare attaccare la crema sul fondo. Levate la crema dal fuoco.
Stendete la pasta frolla in una teglia rotonda,fatela cuocere per circa mezz’ora a 200°.
Appena pronta lasciatela raffreddare.

Distribuite la crema sulla base e decorate con la le fettine di frutta a vostro gusto,magari creando un motivo geometrico e ben ordinato di colori.
Se volete rendere la crostata più duratura e compatta,aggiungete sopra la friutta una strato di gelatina alimentare.

Bon Appetìt

Antonello Venditti : Ogni Volta

 musica  Commenti disabilitati su Antonello Venditti : Ogni Volta
Mag 262012
 

Buon sabato bagnato a tutti!!!

Giovedì il tempo ci aveva fatto sperare in un fine settimana da paura,tra sole,mare e belle passeggiate,e invece…….

Pioggia,pioggia e solo pioggia!

Che peccato,l’unico giorno in cui,noi poveri lavoratori potevamo dedicare a noi stessi e alla nostra salute….

Vabè non scoraggiamoci,chi si ferma è perduto,nonostante il tempo non dei migliori,nessuno potrà impedirci di trovare un po’ di relax….

 

Iniziamo questo sabato con una canzone,un po’ di musica che non fa mai male…

Stamattina,tra l’altro,mentre andavo a lavoro,ho ascoltato un “classicone” di Antonello Venditti,ve la ricordate “Ogni Volta”??

Meravigliosa canzone,che ha fatto innamorare milioni di persone,ha fatto commuovere grandi e giovani,una delle più belle melodie di questo grande cantante!

Volevo proporvela,nella speranza che vi piaccia e mi facciate sapere che ne pensate…

Un abbraccio a tutti voi!

Marta

Gli anziani

 Umorismo  Commenti disabilitati su Gli anziani
Mag 242012
 

Buonasera amici

Si, questa settimana è stata stravagante, sia a lavoro che sul blog, quindi continuo su questa linea ed oggi ho deciso di postare la mia solita freddura, per quelli che domenica non l’hanno trovata…scusate il ritardo eccola quì.
Parla degli anziani, carina simpatica e come al solito veloce, di quelle che strappano comunque un sorriso, almeno spero

Gli anziani hanno tutta un’altra cultura. Ho detto a mio nonno: “Mangia cio’ che ti senti”. Ha inghiottito l’apparecchio acustico.

 

Ahh ahh ahh dai è carina però noo??

Un saluto a tutti gli anziani e i nonni del mondo 

Street jumpers – Parkour

 news  Commenti disabilitati su Street jumpers – Parkour
Mag 232012
 

Salve amici,
Ieri in tv ho visto un filmato su quei ragazzi che vanno in giro saltando e arrampicandosi ovunque (per capirci meglio date un occhiata al video

Beh non sembra anche a voi da passi eheh, in pratica sembra ci sia una vera e propria filosofia di vita, consiste nel superare qualsiasi genere di ostacolo, all’interno di un percorso, adattando il proprio corpo all’ambiente circostante

Il parkour (così si chiama questa disciplina), abbreviato in PK, è una disciplina metropolitana nata in Francia agli inizi degli anni ‘80.

In pratica lo si usa per andare in giro e oltrepassare qualsiasi ostacolo, nel video si vede gente che oltrepassa cassonetti, scala palazzi e scende da scale come se niente fosse, e soprattutto in un batter d’occhio.

Da quanto letto in giro sembra che esistano delle vere e proprie scuole che preparino a questo e la formazione del necessario bagaglio di conoscenza richiede di vivere in prima persona numerose e diverse esperienze, spesso spiacevoli se affrontate con frustrazione (insicurezza, paura, senso di incapacità, lentezza nel progresso). L’allenamento si divide in due fasi: il potenziamento fisico e la pratica sui percorsi (o tracciati). La prima non è strettamente connessa al parkour, e può far uso di qualsiasi movimento che aiuti a migliorare il controllo del corpo e aumentare i propri parametri di forza, velocità, equilibrio ecc. La seconda invece prevede la scelta di un punto di partenza e uno di arrivo, e l’analisi critica di tutti gli ostacoli tra i due.

Beh la cosa sembra bella, però cavolo che paura…eheheh il tutto è molto pericoloso, quindi richiede grandi e lunghi allenamenti quindi che lo facciano i professionisti.

Un saluto 

la vostra Marta

Bomboniere solidali

 Bomboniera della settimana  Commenti disabilitati su Bomboniere solidali
Mag 222012
 

Salve amici!
Lo so,sto trasgredendo alle regole,però non posso non rendervi partecipe di questa iniziativa che la nostra azienda da tempo è testimonial!

Non ho mai dedicato un articolo,e non per mia mancanza,ma solamente per aspettare il momento giusto,al nostro reparto bomboniere
solidali…

E’ un progetto che noi Fratelli Sorrenti,abbiamo accolto con grande entusiasmo e serietà!

I ragazzi dis-Abili della Cooperativa sociale “colori” realizzano con grande maestria delle meravigliose bomboniere in ceramica,prodotti,colorati e assemblati manualmente da loro.

La nostra azienda portavoce in questa iniziativa,cura il confezionamento di queste delizie donando il  ricavato delle vendite alla stessa cooperativa e ai loro fantastici “ospiti” !

Vi propongo alcuni articoli della loro collezione con la speranza che possano piacervi e che possiate sceglierle come parte della vostra cerimonia!

Il vostro contributo sarà Prezioso!!

bambina o cagnolino ?

 Bomboniera della settimana  Commenti disabilitati su bambina o cagnolino ?
Mag 212012
 

Buonasera amici

Come va? io questo lunedì mi sono svegliata con un mal di gola tremendo, colpevole questo tempo bizzarro, che ancora persiste, ma speriamo non per molto.

Oggi come ogni buon Lunedì, vi propongo una bomboniera, e con più esattezza oggi una vera e propria offerta che dura fino a domenica 27 maggio.

Parliamo di due carinissime idee da presentare per le vostre occasioni, una è un deliziosa bambina angelo in cotto posizionabile nella sua bellissima e simpatica borsetta, mentre la seconda è il cagnolino sempre accompagnato dalla borsetta.

 

Naturalmente ribadisco entrambi in cotto, e decorati  a mano, possono essere accompagnati nella nella loro borsa da uno splendido sacchetto di confetti oppure comprati così come li si vede.

 

Beh a mio parere il bello di queste bomboniere è che una volta ricevuti, li si può scomporli ed posizionarli anche singolarmente all’interno di vetrine e comò vari, magari utilizzando il sacchetto come porta fiori profumati o altro, l’importante e che entrambi fanno la loro degna figura.

Voi non pensate?

Beh ora basta altrimenti va a finire che vi svelo tutto io, per qualsiasi altra informazione (prezzi, sconti e accessori vari) collegatevi al sito di bombonierashop oppure direttamente alla pagina inerente le offerte:
bambina angelo
cagnolino

bon achat