La Primula

 giardinaggio  Commenti disabilitati su La Primula
Feb 282013
 

Appassionati di giardinaggio….

oggi dei consigli su cosa piantare in questi giorni con il tempo un po’ pazzerello…

come potete vedere dal ditolo.. la pianta che prenderemo in considerazione oggi è la PRIMULA:

Si tratta di una pianta rustica di piccole dimensioni. La primula ama i terreni umidi e ben drenati, senza ristagni di acqua che possono far marcire le sue radici. La temperatura ideale per il sano sviluppo della pianta è di 7 gradi centigradi e massimo sedici, temperature superiori accelerano la fioritura della pianta, accorciandone anche l’esistenza

coltivazione:

La primula si può coltivare sia in vaso che sul terriccio all’aperto. Questa pianta resiste molto bene alle basse temperature, per tale ragione si può piantare anche in autunno o a fine inverno.

La pianta ha comunque bisogno di luce, ma non del sole diretto che potrebbe farla seccare. La temperatura ideale per una sana crescita della primula è compresa tra sette e sedici gradi. Negli ambienti chiusi, specie in inverno, bisogna fare attenzione a mantenere costante la temperatura entro i livelli indicati e ad evitare spifferi e correnti d’aria che danneggiano la pianta. All’aperto, la primula va posizionata su terreni riparati dal vento.

3:44

 consigli  Commenti disabilitati su 3:44
Feb 272013
 

il titolo vi può sembrare un po’ strano.. ma ora scoprirete il perchè..

vi è mai capitato di svegliarvi a quest’ora durante la notte?

Le 3:44 sarebbe l’ora a cui ci sveglia più di frequente, secondo quanto emerge da una ricerca sul sonno commissionata dalla casa farmaceutica A. Vogel.

I ricercatori però non si sbilanciano sul perché quest’ora abbia l’effetto di favorire l’interrompersi del sonno, anche considerato che le cause che portano a svegliarsi di notte (cosa che in media capiterebbe due volte per notte, agli adulti) sarebbero molto varie: non solo preoccupazioni per la vita amorosa o lavorativa, ma anche per fattori molto tangibili come rubinetti che perdono, vicini rumorosi, partner che russa (o che scalcia), o animali domestici che non vogliono dormire.

“E’ sorprendente come dormono male molte persone”, ha commentato uno degli autori della ricerca. Che aggiunge: “Uno dei problemi è che molta gente corre tutto il giorno, e poi semplicemente arriva alla sera e ‘collassa nel letto’. Manca un periodo di riposo prima di andare a dormire, che consenta una diminuzione dell’adrenalina nel corpo”.

quindi prima di andare a letto e dormire rilassatevi un oretta..

 

Involtini di Bresaola..

 in cucina!  Commenti disabilitati su Involtini di Bresaola..
Feb 262013
 

Ciao a tutti…

oggi  vi lascio una ricetta..

che può essere utilizzata sia per antipasto che per secondo piatto…

ecco a voi degli involtini di bresaola:

Ingredienti:

  • 12-15 fette di bresaola
  • 160-200 gr di philadelphia
  • rucola o valeriana
  • limone
  • sale
  • olio
  • pepe
  • prezzemolo
  • menta
  • basilico

Preparazione:

  1. Lavate la valeriana (o rucola, secondo gradimento), conditela con sale, olio e limone e mettela in un piatto.
  2. Mettere la philadelphia in una ciotola, aggiungere poco sale, prezzemolo, menta e basilico tritati, un po’ di pepe.
  3. Lavorare bene  il formaggio con una forchetta fino ad ottenere un composto cremoso.
  4. Preparare le fette di bresaola. Mettete al centro delle fette di bresaola una cucchiaiata del preparato aiutandovi con due cucchiai
  5. Arrotolate quindi le fette di bresaola
  6. Otterrete degli involtini che andrete ad adagiare “a raggiera” nel piatto sopra la valeriana precedentemente condita.

Cornice Portafoto con cuore in laminato argento.

 Nuove Collezioni  Commenti disabilitati su Cornice Portafoto con cuore in laminato argento.
Feb 252013
 

Fantastico portafoto in metallo argentato con l’applicazione di un cuoricino in argento bilaminato.

L’oggetto è adatto sia come un bellissimo regalo sia come una bomboniera… dove potrai aggiungere dei sacchettini che troverai nell’apposito reparto.

Le misure del portafoto sono: H12x8,5 cm.

E’ compresa di  scatola di serie a forma di libro,  di colore panna, per dare un tocco di eleganza al tuo oggetto.

le misure sono: H13,3x10x4

nei correlati potrete trovare la versione confezionata proposta da noi e se il sacchettino non dovesse essere di vostro gradimento potrete dare un’occhiata nel reparto sacchettini:

clicca qui per il reparto sacchettini

ricordatevi che se volete personalizzare il vostro oggetto con dei bigliettini dovrete acquistarli nel reparto apposito:

clicca qui per i bigliettini

Red & Toby

 film  Commenti disabilitati su Red & Toby
Feb 242013
 

Buongiorno … e buona domenica a tutti..

allora come sta andando questo week-end?

io tutto bene.. oggi voglio proporvi un film (cartone animato) che adoravo quando ero piccola.. Red & Toby.. la maggior parte delle volte piangevo a guardarlo.. ma è sempre stato una dei miei preferiti..

quindi perchè non riguardarlo?

per chi non l’avesse mai visto vi metto la trama:

Tutto comincia nel silenzio del bosco, rotto dagli spari dei cacciatori: una mamma volpe, inseguita dai cani da caccia, è costretta ad abbandonare il suo cucciolo appena nato vicino a una staccionata prima di venire uccisa dal fucile degli uomini.

Il cucciolo, rimasto orfano, viene trovato da una vecchia e amorevole civetta di nome Gran Ma’, che, con l’aiuto dei suoi amici Cippi e Sbuccia, decide di fare in modo che la dolce vecchietta vedova e pensionata che abita vicino alla staccionata, la signora lo trova e lo adotta.

Vicino a lei vive Amos Slade  che si è procurato un buon cane da caccia, Toby.

Un giorno i due cuccioli si incontrano nel bosco, e cominciano a giocare: ben presto i due diventano inseparabili. Questo però causa dei problemi ai loro padroni dato l’odio che c’è fra loro, ma nonostante questo Red e Toby riescono sempre a vedersi e a giocare insieme. Ma i due vengono presto separati perché Toby in autunno di alcuni anni dopo dovrà partire con il padrone Amos Slade. Red è convinto che i due continueranno a giocare una volta che il suo amico tornerà, ma la saggia Gran Ma’ sa che la giovane volpe non può farsi troppe illusioni.

Al ritorno di Toby entrambi sono cresciuti e sono ora adulti. Red decide una notte di andare a trovare Toby poiché ha sentito la sua mancanza per tutto il tempo, ma Toby non sembra apprezzare molto il suo arrivo, e gli dice di andarsene prima che il suo padrone lo sorprenda. Mentre parlano, il vecchio Fiuto si sveglia e inizia ad abbaiare svegliando anche il cacciatore Amos, così l’uomo e i cani cominciano a inseguire la volpe.

Toby nella caccia trova per primo Red, ma lo risparmia in nome della loro vecchia amicizia, gli dice di scappare perché non vuole che venga ucciso e lo lascia andare. Mentre Red continua a scappare, spunta all’improvviso Fiuto. I due si inseguono lungo una ferrovia fino a che non arriva un treno e Fiuto viene investito finendo in un burrone; Toby ritrova il suo corpo e credendolo morto giura vendetta al suo vecchio amico. La loro amicizia è spezzata.

La volpe è ormai tornata a casa dalla padrona, ma il cacciatore Amos incolpa Red della quasi morte di Fiuto e va a casa della signora Tweed per uccidere la volpe, ma lei glielo impedisce. Tuttavia la signora ha ormai capito che Red non può vivere sotto la costante minaccia del cacciatore e decide allora di lasciarlo in una riserva in una foresta, dicendogli addio.

se volete sapere la fine.. perchè non guardarlo??’

 

come musica

 musica  Commenti disabilitati su come musica
Feb 232013
 

eccoci qua

anche questo sabato per voi una fantastica canzone di Jovanotti: “Come musica”

è stata la mia sveglia per circa un anno di scuola e oggi la voglio proporre a voi..


il cantautore spiega il significati di alcune parti delle canzoni..

… ma il nostro amore è come musica.. che non potrà finire mai: l’amore è come la musica: con le stesse note, con gli stessi accordi si possono creare infinite melodie. Anche l’amore è sempre uguale e sempre diverso, tutti si dicono ti amo e fanno promesse alla persona che amano..

… Il tuo sex & the city’, i miei film con gli spari.. Un’ordinarietà piena di significato. Una relazione in cui anche le cose semplici hanno un senso, dove ciascuno accetta l’altro con tutti i suoi pregi e difetti, i gusti…

… Ma c’è ancora qualcosa che non so di te: al centro del tuo cuore che c’è? E cosa è una storia d’amore se non inoltrarsi sempre più in profondità nel cuore di un’altra persona…

e tu chi sei??

 Base  Commenti disabilitati su e tu chi sei??
Feb 222013
 

Buongiorno a tutti..

come procede?? qui tutto bene… siamo arrivati a venerdì e come al solito vi mettero una barzelletta carina per strapparvi qualche risata…

eccola qua tutta per voi…

Un uccellino sta girando per il bosco e a un certo punto trova un cane e gli dice: “E tu chi sei?”

e il cane: “Un cane-lupo”

e l’uccellino: “Perché cane-lupo?”

il cane: “Perché mia mamma era un cane e mio papà un lupo”…

L’uccellino va avanti e trova un pesce: “E tu chi sei?”

il pesce: “Una trota-salmonata”

l’uccellino: “Perché una trota-salmonata?”

il pesce: “Perché mia mamma era una trota e mio papà un salmone”…

L’uccellino va avanti e trova una zanzara e gli dice: “E tu chi sei?”

la zanzara: “Una zanzara-tigre”

l’uccellino: “Eeeeeh no… non mi prendete mica in giro!!!”

 

 

come far crescere un albero in una bottiglia

 giardinaggio  Commenti disabilitati su come far crescere un albero in una bottiglia
Feb 212013
 

Tutti i giorni vediamo alberi e allora perchè non provare a farli crescere in una bottiglia?

I frutti consigliati per procedere con questa operazione sono:  Arance, pompelmi, limoni o mandarini.

COSA SERVE:

  •  Arancia, limone, mandarino, lime, pompelmo.
  • Una bottiglia di plastica
  • Terriccio
  • Carta assorbente
  • Borsa di plastica.
  • Coltello (per tagliare la parte alta della bottiglia)

1) SEMI: recuperate i semi e togliendo lo strato protettivo per permetterete al seme di bagnarsi e germinare più facilmente e in tempi ridotti, probabilmente una settimana.

2) SCELTA DEI SEMI MIGLIORI: Mettete i semi nella bottiglia di plastica con un po’ d’acqua. Lasciateli in ammollo per 24 ore. Finita l’attesa eliminate i semi che continuano a galleggiare, quindi prendete i semi sul fondo.

3) GERMINAZIONE: Per far germinare i semi metteteli su un tovagliolo di carta assorbente bagnato. Avvolgeteli e riponeteli in una busta di plastica e attendete che spuntino le radici. Solitamente avviene entro 3 settimane.

Procuratevi una bottiglia di plastica e tagliatela a 1/3 o metà e riempite il fondo con il terriccio.  Piantate i semi, 3 per bottiglia, e metteteli in un posto esposto alla luce del sole. Aspettate che inizino a crescere e, una volta individuato il più forte dei tre, togliete gli altri due e passate a bagnare e coprire il tutto con la parte alta della bottiglia, in modo da formare una serra.

Usare la crema antiage conviene..

 consigli  Commenti disabilitati su Usare la crema antiage conviene..
Feb 202013
 

Buongiorno a tutti..

oggi ho vi parlerò della crema antiage..

molto importante e fondamentale per chi si vuole prendere cura della propria pelle ed avere sempre un tono giovanile.. contiene dei principi attivi che, oltre ad idratare e nutrire la pelle, ne migliorano il tono, stimolando il ricambio cellulare.

Se ci si abitua ad utilizzare una buona crema anti invecchiamento fin dalla comparsa dei primi segni di espressione, si garantirà alla pelle il necessario sostegno per contrastare l’invecchiamento.
La crema anti invecchiamento, per garantirne l’efficacia, va applicata con cura e regolarità, ogni mattina e sera, sulla pelle pulita ed esercitando un delicato massaggio che riattivi la circolazione.

I cenci

 in cucina!  Commenti disabilitati su I cenci
Feb 192013
 

Buongiorno a tutti..

anche se ormai carnevale è arrivato al termine colgo l’occasione per mettervi la ricetta dei dolci tipici di questa festa: i cenci.

Ingredienti:

  • 300 gr di farina
  • 2 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 1 scorza di limone
  • 40 gr di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiaini di lievito
  • olio per friggere

Preparazione:

Setacciate la farina sulla spianatoia, fate la fontana e aggiungete le uova, lo zucchero, la scorza grattugiata del limone, il burro fuso, il sale, il lievito (sciolto in qualche cucchiaio di latte). Lavorate bene gli ingredienti, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, che farete riposare 15 minuti. Con il matterello, tirate una sfoglia sottile, tagliatela a rettangoli o triangoli con la rotella dentata. Friggete i cenci ottenuti in abbondate olio bollente, quando saranno dorati, sgocciolateli e metteteli ad asciugare su carta assorbente. Spolverizzate i cenci con zucchero a velo.